Esempio di Guest House ai Castelli Romani, elegante e piena di carattere

Guest house ai castelli romani Guest house ai castelli romani Guest house ai castelli romani Guest house ai castelli romani Guest house ai castelli romani

1816 Guest house ai Castelli Romani è un affascinante affittacamere che sorge all’interno di un casale nella campagna laziale e più precisamente a Marino, nella ridente, divertente e caratteristica zona dei Castelli Romani.

Pace e divertimento riuniti nel raggio di pochi chilometri e allietati dalle fresche acque del lago di Castel  Gandolfo.

La struttura del casale risale appunto al 1816, come ci ricorda una targa all’ingresso, e l’arredamento che è stato scelto per l’interno ha rispecchiato in tutto e per tutto il gusto e l’anima creativa dei proprietari amanti dello stile shabby con un tocco industriale, lei regina del vintage e del recupero, un mix tra un elegante gentildonna inglese ed una spumeggiante pin-up anni 50 un po’ irreverente, lui appassionato di materiali e dalle mani d’oro. E ‘così che accanto ai nomi delle stanze, che si rifanno ai romanzi di Jane  Austen, troviamo stampe di Banksy e accanto a pizzi e merletti un vecchio banchetto di recupero di una scuola in stile anni ’60.

Il casale, con pavimento in tipico travertino laziale e pareti effetto spatolato ocra, è arredato in modo eclettico, originale, creativo, curatissimo in ogni dettaglio, con moltissimi arredi di recupero, alcuni restaurati dalla stessa proprietari e molti oggetti vintage recuperati in mercatini e negozi specializzati.

Guest house ai castelli romani

Guest house ai castelli romani

Guest house ai castelli romani

Guest house ai castelli romaniGuest house ai castelli romani Guest house ai castelli romani Guest house ai castelli romani

Guest house ai castelli romaniGuest house ai castelli romani Guest house ai castelli romani antico portale

Il tutto è riunito insieme in modo armonico, leggero e flessuoso mai piatto, banale e scontato; degli interni che non potranno che essere apprezzati e ammirati dagli ospiti che spesso si trovano a soggiornare in strutture un po’ sciatte, spoglie e senza personalità.

Invece di personalità 1816 guest house ne è ricchissima: ne è ricca la cucina con la sua piattaia, la credenza e il meraviglioso tavolo da falegname che accoglie il buffet; ne è ricco il soggiorno con le comode ed accoglienti poltrone in stile di velluto blu, la stufa e lo scrittoio, completamente ridipinto dalla proprietaria, oltre ai numerosi oggetti particolari e affascinanti che riempiono le mensole della libreria che separa zona pranzo da zona relax.

Guest house ai castelli romani

Guest house ai castelli romani Guest house ai castelli romani Guest house ai castelli romani Guest house ai castelli romani Guest house ai castelli romani Guest house ai castelli romani Guest house ai castelli romani Guest house ai castelli romani Guest house ai castelli romani

Le stanze poi sono davvero un pozzo di sorprese, tre camere completamente diverse l’una dall’altra: La suite, “Orgoglio e pregiudizio”, meravigliosa e romantica, con un ciel de lit da mille e una notte e un antico portale a fare da testata, è completata da una grande cabina armadio che permette di godersi a pieno tutto lo spazio a disposizione.

suite "orgoglio e pregiudizio"

suite "orgoglio e pregiudizio" suite "orgoglio e pregiudizio" suite "orgoglio e pregiudizio" suite "orgoglio e pregiudizio"suite "orgoglio e pregiudizio"

La matrimoniale, “Mansfield Park”, dotata di un accogliente soppalchetto per momenti di relax e lettura, un piccolo terrazzino ad uso esclusivo, l’antica finestra in ferro, originaria del casale, trasformata in finestra del bagno; tutti elementi che rendono questa la stanza senza dubbio più caratteristica della guest house.

doppia “Mansfield Park" doppia “Mansfield Park" doppia “Mansfield Park" doppia “Mansfield Park" doppia “Mansfield Park" doppia “Mansfield Park" doppia “Mansfield Park" doppia “Mansfield Park"

La camera standard, “Emma”, ha una romantica ed originale tenda luminosa al posto della testata ed una racchetta da tennis che si è trasformata in specchio insieme a tante altre piccole curiose sorprese; i bagni sono tutti molto ampi, curati ed elegantissimi.

standard "Emma" standard "Emma" standard "Emma" standard "Emma" standard "Emma"

All’esterno un bel giardino curato ricco di piante dà la possibilità di fare colazione all’aperto seduti su comodi tavolini alla ricerca di piccole sorprese…prima tra tutte l’antica targa 1816!

Vi abbiamo parlato di questa struttura con la quale abbiamo collaborato perché questi sono proprio i posti che piacciono a noi, ricchi di storia, non solo la storia dell’edificio, che non tutti hanno la fortuna di poter raccontare, ma la storia di chi con amore ha realizzato la propria attività, mettendoci tutto se stesso e volendo far arrivare ai propri ospiti anche un po’ delle propri passioni e della propria personale poesia.

Noi siamo stati solo silenziosi supervisori di questa riuscitissima ristrutturazione che non ha lasciato nulla al caso ed è stata realizzata con amore e dedizione e tantissime idee creative che a volte hanno fatto risparmiare pur donando un carattere irripetibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *